Impianti distribuzione carburanti ad uso privato

Stampa

La legge n. 157/2019, di conversione del D.L. 26 ottobre 2019 n. 124 - c.d. Decreto Fiscale, il quale contiene  disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili legate al contrasto alle frodi in materia di accise (pubblicato sulla G.U. n. 301 del 24 dicembre 2019).

In attuazione dell’art. 5, comma 2 del Decreto Fiscale, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato la determina n. 240433/RU del 27/12/2019 (vedi allegato) che stabilisce le modalità per la tenuta semplificata del registro di carico e scarico dei depositi e degli impianti ad uso privato di carburanti.

In sintesi, tutte le imprese dovranno verificare di aver ottenuto l’autorizzazione comunale per l’installazione ed esercizio di apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per uso privato collegati a serbatoi con capacità volumetrica superiore a 5 metri cubi e fino a 10 metri cubi e devono presentare all’Ufficio delle Dogane di competenza la denuncia di esercizio per l’ottenimento della licenza fiscale (otterranno dall’Agenzia delle Dogane un apposito codice ditta).

Nella scheda allegata sono riportate le informazioni generali e  le novità di interesse fiscale che saranno in vigore dal 1° aprile 2020.

Allegati:
Scarica questo file (scheda.pdf)scheda.pdf[istruzioni e informazioni]
Scarica questo file (agenzia_dogane_modalita_semplificate_di_tenuta_registri_5e31afffac03c.pdf)agenzia_dogane_modalita_semplificate_di_tenuta_registri_5e31afffac03c.pdf[decreto agenzia delle dogane per la tenuta dei registri]

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.